Caprie – ANTICAPRIE

Caprie - AntiCaprie - Arco del Ramarro dello Spicchio d’Arancio

Accesso:

Dirigersi verso l’abitato di Caprie.
In prossimità del Bar Tabacchi Farandole imboccare Via Giardini e poi a 100m, via Colomba.
In caso di parcheggio pieno lasciare l’auto nelle vie limitrofe facendo attenzione di non parcheggiare nei posti riservati ai residenti.
Da Via Colomba continuare a piedi per l’evidente sentiero in direzione della grande rocca di Caprie.

Note tecniche:
Falesia con esposizione a Sud, circondata da un bosco di alberi ad alto fusto.

Descrizione itinerari:
da SX verso DX

(Esposizione: S)

1 – Fessura Meneghin (5c) : una serie di friends fino al 5 BD.
Essendo una linea storia chiodata a resinati si può facilmente raggiungere la catena se si vuole scalare in top-rope.
In tal caso è consigliabile prima rinviare la corda nei vari fittoni della linea stessa o si rischia di pendolare.

2 – Cactus (6B+ – R1+) : la prima parte della fessura è buona per proteggere (misure medio piccole dallo 0.5 all’1), ma meno buona per incastrare le mani dato l’untume.
La seconda parte molto bella, con ripartenza dalla cengia proteggendo con friends piccoli e via via sempre più gradi (dallo 0.2 al 2 BD). Raddoppiare le misure medie.
Essendo una linea storia chiodata a resinati si può facilmente raggiungere la catena se si vuole scalare in top-rope.

3 – Fessura del petauro (6B+ – R2) : Linea estremamente logica e naturale, molto ben proteggibile, ma bisogna avere il materiale giusto appresso.
Usato 2 serie di C3 (000-0) i tre X4 più piccoli (0.1 – 0.3). Si parte da Orione, ma si fa sosta su Al.
Volendo si scala in top-rope usando la sosta di AL, anche se in tal caso è consigliabile prima rinviare la corda nei vari fittoni di AL / Orione, o si rischia un bel pendolo.

4 – Arco del ramarro dello spicchio d’arancio (6C+) : una serie di friends fino al 5 BD. Raddoppiare le misure medie. Decisamente duro.
Essendo una linea storia chiodata a resinati si può facilmente raggiungere la catena se si vuole scalare in top-rope.
In tal caso è consigliabile prima rinviare la corda nei vari fittoni della linea stessa o si rischia di pendolare.

5 – L’ultima dei Padawan (5 – R1) : Fessura perfetta per chi si approccia al trad posta nella parte più bassa e più a destra della falesia
La prima parte è alla SX dei tiri appoggiati chiodati nel 2021. Sufficiente una serie di friends.
Volendo si può scalare in top rope : si sale verso l’attacco dell’arco del Ramarro, si usa un cordone fisso per arrivare sulla cengia dove ci sono i tiri in alto a SX (Figli del tempo).
A SX c’è uno spit di servizio con una grossa maglia rapida che si può usare per raggiungere i due anelli chiusi della catena all’estrema SX della cengia stessa.

“Jolly” – Africaneer diretta (7A) : Nel 2020 Federico Floris ha scalato trad questo difficile tiro, che fatto trad è minimo R3, dato che il crux non è in alto e nel caso di caduta si potrebbe tranquillamente arrivare a terra.

6 – Luna dentro (6A+) : Si trova in realtà all’Acido Formico, che però è praticamente parte di AntiCaprie, nella sua parte di estrema SX.
Aperta nel 2013 da G. Nota e S. Rossetti è completamente trad.
Avendo la sosta con la limitrofa Exocet (6B) che è subito a SX, volendo si può scalare top-rope.

 

(N = Nord, S = Sud, O = Ovest, E = Est)

Annotazioni:
Usare sempre il caschetto! (…e cognizione di causa)

Cenni storici ed altre info:
Tutte le fessure in questione sono state salite clean nel corso degli anni. Sono presenti fittoni resinati su praticamente tutte le linee, inclusa la Fessura del Petauro, che è l’unica a non essere un tiro storico, e che non è presente sui nuovi cartelloni installati da poco (2021) a seguito dei lavori di pulizia e ripristino della limitrofa ferrata , eccetto due: Luna Dentro e L’ultima dei padawan.

MAPPA del CIT DISTRICT